Home»Corsi di Formazione»Corsi di didattica dell’italiano L2

Insegnare una lingua che cambia
Seminario

DESTINATARI

Il seminario è destinato principalmente a insegnanti di italiano e di italiano L2.
Chiunque sia interessato all’argomento è invitato a partecipare all’attività.

PERIODO, INCONTRI E ORARI

Sabato 15/12/2018, dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 13,30 alle 16,00

OBIETTIVI

L’obiettivo del seminario è di stimolare una riflessione trasversale fra linguisti e insegnanti di lingua a tutti i livelli sui concetti di standard e di norma. Si intende proporre una visione dinamica e multidimensionale della lingua italiana, capace di dare conto delle dinamiche di variazione che la caratterizzano.
Questa prospettiva, che è propria della sociolinguistica fin dalle sue origini, può essere il punto di partenza per una riflessione su come la lingua si evolva nel tempo e come la varietà considerata standard assuma al suo interno anche tratti, regole e costruzioni che in origine erano sanzionate e stigmatizzate. Ci si chiederà dunque quale sia la norma da proporre in ambito didattico e quali siano i principali problemi nella sua individuazione.
Ampio spazio, inoltre, si darà alla didattica dell’italiano specifica per le classi in cui sono presenti alunni di recente immigrazione; in particolar modo, attraverso la presentazione di testi audiovisivi autentici, si affronteranno tematiche relative all’acquisizione linguistica di bambini e di adolescenti e alle scelte pedagogiche che costituiscono la base per una didattica di qualità.

DESCRIZIONE

Il dibattito più e meno recente relativo allo “stato di salute” della lingua italiana, soprattutto presso le nuove generazioni, offre una preziosa occasione per un momento di confronto fra due ambiti del sapere che condividono l’interesse per la lingua: la linguistica e la didattica dell’italiano.
Nonostante le due discipline perseguano obiettivi differenti, è sentita l’esigenza di un feedback reciproco da entrambi i lati. La didattica è infatti l’ambito nel quale si possono cogliere i frutti della riflessione teorica e, allo stesso tempo, la linguistica deve cogliere le domande e accettare le sfide della didattica, declinando al concreto le proprie categorie di analisi.

MODULO 1- Italiano e variazione intralinguistica
– Il repertorio linguistico in Italia: italiano, italiani regionali, dialetti e minoranze linguistiche;
– Lo spazio di variazione dell’italiano: il concetto di architettura della lingua;
– Che cos’è una varietà?;
– L’italiano standard e neo-standard;
– Tratti substandard e tratti suprastandard;
– Conclusione: Quale modello linguistico di riferimento?;

MODULO 2 – Sfide e problemi per la didattica dell’italiano
– I giovani parlano male? Una riflessione sulla lettera dei Seicento;
– Approccio normativo e approccio descrittivo;
– Norma grammaticale e norma (socio)linguistica;
– Il mutamento linguistico e le innovazioni;
– I corpora come strumento per la didattica;
– Conclusione: spunti di riflessione per una didattica consapevole;

MODULO 3 – Sociolinguistica e didattica dell’italiano
– Il linguaggio giovanile nelle produzioni scritte e orali a scuola;
– Il linguaggio giovanile e problematiche nella didattica di italiano per stranieri;
– Le varietà di italiano nelle interazioni tra docenti e discenti;
– Varietà di italiano nei libri scolastici;
– L’italiano per lo studio e difficoltà per alunni italofoni e per alunni alloglotti;
– Conclusione: fare educazione linguistica per il successo formativo degli alunni;

Su richiesta dell’interessato/a verrà rilasciata dichiarazione di frequenza riportante le ore effettive di presenza.

Il materiale relativo alla giornata e la bibliografia saranno inviati agli iscritti tramite posta elettronica e la stampa sarà a cura degli stessi. Pertanto all’atto dell’iscrizione verrà richiesto di indicare un indirizzo e-mail attivo.

DOCENTI

Silvia Ballarè (Università di Bergamo e di Pavia)
Giovanni Favata (Politecnico di Torino)
Eugenio Goria (Università di Torino)

INFO E ISCRIZIONI

Centro Interculturale della Città di Torino
Corso Taranto n. 160 – 10154 Torino
Tel. 01101129723 – 01101129726 – 01101129740

È previsto il pagamento di una quota di iscrizione pari ad euro 23,00
La quota non dà diritto a rimborso in caso di abbandono o ritiro dall’attività

Modalità d’iscrizione online
– Compilare il form sottostante e cliccare sul pulsante “invia”;
– Attendere e-mail di conferma ricezione da parte degli Uffici del Centro Interculturale, contente le informazioni utili per effettuare il pagamento della quota di partecipazione;

Modalità d’iscrizione di persona
– Presentarsi presso gli Uffici del Centro Interculturale, secondo piano, dotati di 23,00 euro esclusivamente in contanti, dal lunedì al venerdì, in orario 10-18, previa telefonata al numero 01101129700

Saranno ammessi al massimo 40 partecipanti
ISCRIZIONI ENTRO E NON OLTRE IL 28 OTTOBRE 2018

 

Modulo di pre-iscrizione


Centro Interculturale
Divisione Servizi Culturali e Amministrativi, Area Cultura
Corso Taranto 160, Torino - Tel. 011.4429700 - Fax 011.4429729