Rahma Nur

Eccolo lì
L’oceano
Non vi ho mai bagnato i piedi
Non ho mai passeggiato
Sulla distesa sabbiosa
Dove ho visto bimbi
Correre e fare capriole
Giocare a pallone
Tuffarsi tra le onde blu e bianche

Non ho mai sentito
Le carezze del vento
Ne’ i suoi violenti schiaffi
Quando litigava con le onde

Eccomi qui, ora
Su una barca
Ammassata di donne e uomini
Di bimbi piangenti e
attaccati al seno delle loro giovani madri

Eccomi, sola e impaurita,
Spaventata da questa distesa
Blu senza fine,
Da un sole bruciante
Che mi annebbia la vista,
Con la gola arsa,
Muta e silenziosa,
Senza sonno e senza sogni,
un segreto nascosto nelle mie viscere che cresce impavido… Con la sola disperata speranza
Di raggiungere la terra ferma
E dopo, chissà….
Rahma Nur

Centro Interculturale
Divisione Decentramento, Servizi Culturali e Amministrativi
Giovani e Pari Opportunità
Area Cultura, Archivio, Musei e Biblioteche
Corso Taranto 160, Torino - Tel. 011.4429700 - Fax 011.4429729