Home»Laboratori»Laboratori artistici

L’arte di raccontare 2015/16

Fiabe: istruzioni per l’uso

A cura di Associazione Culturale Adrama

DESTINATARI

Il laboratorio è destinato a cittadini adulti che vogliano mettersi in gioco. Non sono necessarie esperienze teatrali e/o interpretative pregresse.

PERIODO, INCONTRI E ORARI

Sono previsti 12 incontri, il mercoledì, dalle 19.00 alle 21.00, dal 13 gennaio al 30 marzo 2016.

OBIETTIVI E PROGRAMMA

Ridiventare bambini, dandosi il permesso di riappropriarsi della propria dimensione emozionale, in un luogo totalmente protetto ed estraneo da qualsiasi giudizio, imparare a liberarsi da sovrastrutture sociali imposte, accrescere la consapevolezza delle proprie capacità di ascolto, di immedesimazione e di comprensione, liberare la propria immaginazione: si vuole raggiungere tutto questo attraverso l’antica arte del raccontare fiabe di origini, paesi, culture del tutto differenti tra loro.

Scopo del corso è apprendere le tecniche base del racconto orale e stimolare la creatività e le capacità espressive e comunicative dei partecipanti, offrendo la possibilità di uno scambio con differenti interlocutori, provenienti da ambiti sociali e culturali diversi dal proprio, attraverso la messa in scena di una fiaba.

Ai partecipanti verranno insegnate tecniche di rilassamento, uso della voce e tecniche vocali di base per accrescere la consapevolezza delle molteplici possibilità della voce in quanto strumento naturale da salvaguardare e potenziare.

DOCENTI

Vanina Bianco: attrice, regista, fotografa. Studia il metodo Stanislavskij-Strasberg presso l’Atelier per Attori – Gabriele Accomazzo con Marco Viecca, membro a vita dell’Actor’s Center di Roma. Approfondisce la sua formazione sul metodo attraverso la Master Class tenuta da Anna Strasberg e i seminari tenuti dall’attore e regista Michael Margotta. Amplia, poi, le sue conoscenze studiando il teatro orientale con l’attrice Valentina Veratrini e il teatro brechtiano con il regista berlinese Tobias Sosinka;

Marco Intraia: diplomato come attore presso la Scuola d’Arte Teatrale “S.A.T.” di Teatranza (Torino) nel 2009, dove studia anche aikido, feldenkrais, danza, teatro-danza e altre discipline corporee. Dal 2009 studia Danza Sensibile con il coreografo e fondatore della disciplina Claude Coldy e nel 2012 entra a far parte del progetto quadriennale di formazione per insegnanti. Dal 2014 è un clown socio-sanitario professionista certificato dalla Regione Piemonte;

Alessia Pratolongo: attrice formatasi presso il Tangram Teatro di Torino, il Teatro D’Uomo-Compagnia Anna Bolens e presso l’Atelier per Attori Gabriele Accomazzo per lo sviluppo del metodo Stanislavskij-Strasberg. Affronta teatro classico e contemporaneo lavorando con promettenti compagnie italiane, come Progetto Zoran. Si forma nella recitazione davanti alla macchina da presa presso la LAMDA (London Academy of Music and Dramatic Art) e la Guildhall School of Music and Drama di Londra. Studia e lavora con Michael Margotta e Mamadou Dioume.

INFO E ISCRIZIONI

Tel. 3404985957 – 3496963759 – 3498379742

E-mail: info@adrama.it

Quota: euro 55 | iscrizioni entro il 20 dicembre 2015

Il laboratorio si avvierà con un minimo di 6 iscritti e un  massimo di 16 partecipanti


Centro Interculturale
Divisione Servizi Culturali e Amministrativi, Area Cultura
Corso Taranto 160, Torino - Tel. 011.4429700 - Fax 011.4429729