Home»Galleria fotografica

“A CIASCUNO IL SUO… POSTO Viaggiare da fermi è possibile” Laboratorio teatral-musicale di GIOVANI AL CENTRO

Venerdì 10 Giugno alle ore 21.00
al TEATRO VITTORIA di Via Gramsci, 4
è stato presentato:

Il laboratorio teatral-musicale di GIOVANI AL CENTRO
“A CIASCUNO IL SUO… POSTO
Viaggiare da fermi è possibile”

Regia: Elena Campanella
Supporto tecnico: Felipe Aguila
Gruppo musicale: Riccardo D’Agostino

Un gruppo casuale di viaggiatori, se il caso esiste, si incontra su un pullman di linea qualsiasi, in un giorno qualsiasi, in un posto qualsiasi, in una città qualsiasi… che assomiglia molto a Torino.
Senza mai partire, i passeggeri raggiungeranno tantissimi posti e vivranno esperienze sempre nuove.
Ogni posto ha il suo linguaggio, il suo codice di comportamento e richiede ruoli ben definiti.
Spesso si dice: “L’importante nella vita è saper stare al proprio posto”. Ma davvero c’è un posto “giusto” assegnato ad ognuno di noi?
Oppure ogni posto è quello giusto per essere noi stessi?

Il laboratorio teatral-musicale è un’attività del progetto GIOVANI AL CENTRO.

Il percorso, iniziato nel mese di ottobre, ha coinvolto un gruppo di 21 ragazzi, dai 12 ai 26 anni, di provenienze e culture differenti.

Lo spettacolo, incentrato su quelli che sono i luoghi che caratterizzano la vita dei ragazzi, raccoglie racconti, riflessioni, sogni e nostalgie dei ragazzi stessi. Attraverso il linguaggio artistico hanno voluto esprimere la difficoltà a trovare una collocazione all’interno della società , la fatica ad attribuire il senso alla propria vita. Venerdì 10 Giugno alle ore 21.00
al TEATRO VITTORIA di Via Gramsci, 4
è stato presentato:

Il laboratorio teatral-musicale di GIOVANI AL CENTRO
“A CIASCUNO IL SUO… POSTO
Viaggiare da fermi è possibile”

Regia: Elena Campanella
Supporto tecnico: Felipe Aguila
Gruppo musicale: Riccardo D’Agostino

Un gruppo casuale di viaggiatori, se il caso esiste, si incontra su un pullman di linea qualsiasi, in un giorno qualsiasi, in un posto qualsiasi, in una città qualsiasi… che assomiglia molto a Torino.
Senza mai partire, i passeggeri raggiungeranno tantissimi posti e vivranno esperienze sempre nuove.
Ogni posto ha il suo linguaggio, il suo codice di comportamento e richiede ruoli ben definiti.
Spesso si dice: “L’importante nella vita è saper stare al proprio posto”. Ma davvero c’è un posto “giusto” assegnato ad ognuno di noi?
Oppure ogni posto è quello giusto per essere noi stessi?

Il laboratorio teatral-musicale è un’attività del progetto GIOVANI AL CENTRO.

Il percorso, iniziato nel mese di ottobre, ha coinvolto un gruppo di 21 ragazzi, dai 12 ai 26 anni, di provenienze e culture differenti.

Lo spettacolo, incentrato su quelli che sono i luoghi che caratterizzano la vita dei ragazzi, raccoglie racconti, riflessioni, sogni e nostalgie dei ragazzi stessi. Attraverso il linguaggio artistico hanno voluto esprimere la difficoltà a trovare una collocazione all’interno della società , la fatica ad attribuire il senso alla propria vita. Venerdì 10 Giugno alle ore 21.00
al TEATRO VITTORIA di Via Gramsci, 4
è stato presentato:

Il laboratorio teatral-musicale di GIOVANI AL CENTRO
“A CIASCUNO IL SUO… POSTO
Viaggiare da fermi è possibile”

Regia: Elena Campanella
Supporto tecnico: Felipe Aguila
Gruppo musicale: Riccardo D’Agostino

Un gruppo casuale di viaggiatori, se il caso esiste, si incontra su un pullman di linea qualsiasi, in un giorno qualsiasi, in un posto qualsiasi, in una città qualsiasi… che assomiglia molto a Torino.
Senza mai partire, i passeggeri raggiungeranno tantissimi posti e vivranno esperienze sempre nuove.
Ogni posto ha il suo linguaggio, il suo codice di comportamento e richiede ruoli ben definiti.
Spesso si dice: “L’importante nella vita è saper stare al proprio posto”. Ma davvero c’è un posto “giusto” assegnato ad ognuno di noi?
Oppure ogni posto è quello giusto per essere noi stessi?

Il laboratorio teatral-musicale è un’attività del progetto GIOVANI AL CENTRO.

Il percorso, iniziato nel mese di ottobre, ha coinvolto un gruppo di 21 ragazzi, dai 12 ai 26 anni, di provenienze e culture differenti.

Lo spettacolo, incentrato su quelli che sono i luoghi che caratterizzano la vita dei ragazzi, raccoglie racconti, riflessioni, sogni e nostalgie dei ragazzi stessi. Attraverso il linguaggio artistico hanno voluto esprimere la difficoltà a trovare una collocazione all’interno della società , la fatica ad attribuire il senso alla propria vita.


Centro Interculturale
Divisione Servizi Culturali e Amministrativi, Area Cultura
Corso Taranto 160, Torino - Tel. 011.4429700 - Fax 011.4429729