Home»Mondi Lontani Mondi Vicini

Appuntamenti a Torino e in Italia

News RSS Preleva il feed RSS

Eventi di giugno 2019

4 giugno 2019

DENTRO LA GUERRA
Le italiane dal 1915 al 1918
di Emma Schiavon

Martedì 4 giugno 2019 ore 18
Archivio delle Donne in Piemonte
Via Vanchiglia, 3, I piano – Torino
L'Archivio delle Donne in Piemonte presenta delle letture e un dibattito a partire dal libro di Emma Schiavon "Dentro la guerra. Le italiane dal 1915 al 1918" (Le Monnier, 2018).

L'impatto della Prima Guerra Mondiale è stato studiato soprattutto in rapporto al fronte e al vissuto dei soldati. Tuttavia, i cambiamenti più duraturi si verificarono all'interno dei paesi e le donne ne furono, di necessità, le protagoniste. Questo libro propone la prima sintesi complessiva sulle italiane nella Grande guerra: dalle contadine alle infermiere, dalle impiegate alle profughe, dalle operaie alle vedove, ogni condizione professionale e personale fu investita dalla «guerra totale».

Il libro di Emma Schiavon racconta la Grande guerra delle italiane insistendo su aspetti rimasti sottotraccia nella storiografia, dall'autonomia conquistata da moltissime donne ai miglioramenti economici dei quali poterono avvantaggiarsi negli anni del conflitto.

All'incontro sarà presente Emma Schiavon, storica e autrice del libro.
La lettura di brani scelti sarà a cura di ArDP.

A seguire aperitivo di autofinanziamento a offerta libera.

22 marzo 2019 - 5 giugno 2019

CinemAmbiente Junior

Torino, 22 marzo – 5 giugno

Ritorna CinemAmbiente Junior. La specifica ed estesa sezione del Festival CinemAmbiente che riunisce i diversi progetti didattici, educativi e formativi elaborati per bambini, ragazzi, docenti, giunge alla sua seconda edizione, realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC. 

CinemAmbiente Junior si articola in:

CONCORSO NAZIONALE (scadenza 31 marzo)
Il concorso nazionale, per il quale sono aperte le iscrizioni fino al 31 marzo 2019, è rivolto alle Scuole Primarie, Secondarie di I e II grado e riservato a cortometraggi a tema ambientale di durata non superiore a 10 minuti. L’iscrizione dovrà essere effettuata tramite l’apposita scheda disponibile sul sitowww.cinemambiente.it, dove è possibile anche prendere visione del regolamento.

PROGRAMMA PER LE SCUOLE (22 marzo - 5 giugno 2019): aperte le prenotazioni per proiezioni, incontri, attività didattiche e formative
Organizzato in collaborazione con diversi enti e istituzioni locali e nazionali, il programma cinematografico dedicato alle Scuole, per il quale sono aperte le prenotazioni, si presenta distribuito in un arco temporale ancora ampliato rispetto alla passata edizione. Il cartellone di proiezioni, accompagnate da incontri con esperti e operatori di settore e scandite dal calendario delle giornate mondiali legate alla preservazione e alla tutela ambientale, prenderà il via già a marzo (il 22), per poi confluire nella 22° edizione del Festival (31 maggio - 5 giugno 2019) e continuare fino al termine della manifestazione.

Al programma cinematografico si affiancano attività didattico-sperimentali e formative. La rinnovata collaborazione con realtà e istituzioni cittadine attive nella diffusione della cultura ambientale offre un ventaglio di laboratori e percorsi educativi che le scuole potranno prenotare gratuitamente per le giornate dal 27 maggio al 5 giugno, mentre uno specifico appuntamento (il seminario “Scuole Ecoattive, buone pratiche di sostenibilità”, il 3 giugno) sarà riservato a dirigenti scolastici e docenti.

Gli appuntamenti e le proiezioni del Festival sono a ingresso gratuito, previa prenotazione.

Info: www.cinemambiente.it; programma consultabile sul sito

2 giugno 2019 - 6 giugno 2019

La Festa della Repubblica al Polo del ‘900

La ricorrenza della Festa della Repubblica è un’occasione per il Polo del ‘900 per celebrare non uno solo ma una serie di momenti fondanti della nostra democrazia: dal referendum Monarchia/Repubblica, all’elezione dei componenti dell’Assemblea Costituente, alla promulgazione della Costituzione e suffragio universale. Partecipa alle iniziative che il Polo del ‘900 e gli enti partner organizzano in occasione delle celebrazioni per il 2 giugno 2019.

Partecipa

7 giugno 2019

La larga noche: dalla guerra civile al franchismo

Venerdì 7 giugno 2019 ore 18.00
Polo del '900, via del Carmine 14, Torino

✔ H 18.00
Sala didattica
Tavola rotonda Un paradigma del Novecento: la guerra civile spagnola e il franchismo
Saluto della Console onoraria di Spagna a Torino María Jesús García de Miguel
Intervengono Marco Novarino, Alfonso Botti e Marco Cipolloni

→ Aperitivo dalle 20 alle 21 – Salotto del ‘900

✔ H 21.00
Spettacolo Terrore e miseria nel primo Franchismo di José Sanchis Sinisterra
con gli allievi-attori di HacerActuar: Grupo de Teatro Universitario en Español
Spettacolo in lingua spagnola con sopratitoli in lingua italiana

IL DIBATTITO
Perché parlare, a ottant'anni di distanza, della guerra civile spagnola e dell’inizio della dittatura franchista? Se si vuole comprendere cosa è stato il Novecento europeo, quanto di questo passato condizioni il presente non si può prescindere da una riflessione su quelle vicende che sono state più volte definite un paradigma del secolo scorso.

LO SPETTACOLO
Terrore e Miseria nel primo Franchismo racconta la vita quotidiana dei sopravvissuti alle conseguenze immediate della Guerra Civile: perdite di esseri amati, l’esilio, la fame, il carcere, il razionamento del cibo, il mercato nero, la corruzione… Ma ricorda anche coloro i quali appoggiavano il regime. Cinque pièce brevi che, attraverso il dolore, la paura, l’amarezza e la tristezza – in certi momenti non esenti dall'umorismo – costituiscono la recente memoria storica della Spagna e, in quanto europei, della nostra biografia emotiva.

In scena gli allievi attori del corso HacerActuar: Grupo de Teatro Universitario en Español di Torino:

Alessandra Cortese, Martina Santise, Alberto Costantino, Fulvia Gallo, Claudia De Medio
.
Proposta scenica Marta Bevilacqua
Produzione Settembre Teatro
Traduzione italiana a cura di Chiara Vivenzi, Emanuela Murgia Marilena Spadafora.
Durata 60 minuti circa.

Iniziativa organizzata da Settembre Teatro e Istituto Salvemini, partner del Polo del '900, in collaborazione con il dipartimento di Lingue e Letterature straniere e Culture moderne dell'Università di Torino

INFO:

10 giugno 2019

L’uomo che leggeva il giornale

Lunedì 10 giugno 2019 ore 18.00
Polo del '900, Sala '900, via del Carmine 14, Torino

Presentazione del libro di Salvatore Tropea (edizioni arabAFenice 2019)

Dalla Spagna della guerra civile all’Argentina di Perón e dei colonnelli: una fuga lunga quarant’anni con un doppio dramma che tiene assieme due storie, vere seppure romanzate, di un’epoca irripetibile

Con l’autore ne discute il regista Beppe Navello
Conduce Giusi La Ganga
Organizzato dall'Istituto Salvemini in collaborazione con il Circolo dei Riformisti.

INFO:

 

12 giugno 2019

DIVERSO DA CHI? I GIOVANI E LA DIVERSITA’, TRA RAZZISMI, OMOFOBIE E HANDIFOBIE

Terzo appuntamento di quest'anno verterà sul tema
DIVERSO DA CHI? I GIOVANI E LA DIVERSITA', TRA RAZZISMI, OMOFOBIE E HANDIFOBIE

I relatori saranno Luca Nave, Roberto Lala, Maddalena Bisollo e Enrico Nivolo.

A cura di FMRI Onlus - Federazione delle Malattie Rare Infantili

L'incontro si terrà mercoledì 12 GIUGNO - H 18.00-19.30 presso SPAZI REALI - c.so San Maurizio, 4 Torino. 

"Spesso non è facile per i giovani entrare in relazione con la complessità della realtà e con l'incertezza provocata dell'incontro con le differenze. La diversità spesso inquieta, spaventa ed è vissuta come una minaccia. nascono così pregiudizi, conflitti e bullismi che impediscono un confronto aperto, sano e perché no "curioso" nei confronti di chi sembra non rispecchiare la "normalità". In questo seminario cercheremo di offrire un panorama delle differenze che i giovani oggi incontrano sulla propria strada, tracciando una via possibile per scongiurare l'odio e i comportamenti aggressivi nei confronti di chi è portatore di diversa cultura ed etnia, di diverso genere o orientamento sessuale o di disabilità, in direzione di un dialogo aperto e sereno con gli altri."

L'accesso al seminario è libero e gratuito, ma è consiglia la pre-iscrizione (i posti sono limitati!)
Per info e adesioni contattare 0118126637 / aria@comune.torino.it

14 giugno 2019

Martini. Gli anni della formazione (1927-1962)

Venerdì 14 giugno, ore 17.30 (via del Carmine 14, Sala '900) la Fondazione Donat-Cattin organizza la presentazione del volume di Alberto Guasco. Introduce Gianfranco Morgando. Intervengono Ermis Segatti, Claudio Vercelli, Maris Martini. Modera Domenico Agasso. Sarà presente l’autore.

15 giugno 2019

I nuovi nazionalismi. Dall’India agli Stati Uniti passando per l’Europa.

15 giugno 2019, 0re 10:00
Binaria - via sestriere 34, Torino

Negli ultimi anni stiamo assistendo alla crescita di movimenti nazionalistici che in maniera sempre più prepotente rivendicano il diritto a innalzare muri e chiudere i confini per “difendere” i propri Stati dalle migrazioni e dal terrorismo.

Essi trovano giustificazione dall’errata idea che lo Stato per essere tale debba ospitare una popolazione il più possibile “omogenea” che condivida lingua, cultura e religione, pena la perdita di “valori”. E’ quanto sta accadendo in Europa, ma anche negli Stati Uniti di Trump o nell’India di Modi.

Con le nostre Maria Chiara Giorda, storica delle religioni, e Anna Mastromarino, costituzionalista, sabato 15 giugno, alle 10.00 a Binaria  – in via sestriere 34, Totino – discuteremo dei motivi del successo dei nazionalismi e degli anticorpi per sconfiggerli.

Con questo evento chiudiamo il ciclo di incontri in collaborazione con italiadecide sui temi della democrazia partecipata, dell’etica pubblica e dell’Unione Europea che si sono tenuti dal mese di gennaio.

18 giugno 2019

LUCILLA GIAGNONI in DONNE
Racconti di piccole donne scritti da grandi donne

Martedì 18 giugno 2019 ore 18.30
cortile scuola S.Francesco D'Assisi
Via Matteo Pescatore 5/A – Torino
L'Archivio delle Donne in Piemonte presenta il reading-spettacolo di e con Lucilla Giagnoni dal titolo "Donne. Racconti di piccole donne scritti da grandi donne".

Uno sguardo che ci arriva da lontano. Tre grandissime scrittrici d’oltre oceano. Una brasiliana, una cilena, una messicana.
Vengono dal “nuovo mondo” e ce ne raccontano uno antichissimo.
Nuove Shaharazade hanno il potere di aprire l’incantesimo del mondo, di percorrerne i labirinti, ci guidano per mano e ci fanno osare nella strada degli errori. Regine di tutte le narratrici, vecchie streghe o sagge nutrici, fate o cicogne. Tessono fili segreti della vita, dilatano il tempo, allargano lo spazio, allontanano la morte.

"Sono tempi in cui abbiamo bisogno di profondità e leggerezza insieme.
Di avere sempre pronto un sorriso sulla vita, comunque vada, e una parola di buon senso nei conflitti.
Che soddisfazione dunque nel leggere questi profondi, commoventi e ironici racconti di tre grandissime scrittrici sudamericane: Isabelle Allende, Clarice Lispector e Angeles Mastretta.
Riescono sempre a farci trovare la via di uscita dal buio della negatività e farci vedere quanto infinitamente belli siano uomini e donne, e quanto sia prezioso il loro stare insieme."
(Lucilla Giagnoni)

Ingresso 10€

La serata benefit andrà a sostegno delle attività dell'Archivio delle Donne in Piemonte, associazione culturale e di promozione sociale che si occupa di storia e memoria delle donne e dei movimenti delle donne.

Con il Patrocinio della Circoscrizione 1
Si ringrazia l'IC Niccolò Tommaseo di Torino per la concessione del cortile.

Evento FB

20 giugno 2019

20 giugno. Giornata mondiale del rifugiato

Il Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, con il sostegno del Polo del ’900 e la collaborazione dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, propone, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, una forma di attualizzazione del proprio allestimento permanente.

L’evento avrà luogo giovedì 20 giugno, dalle ore 14 alle ore 22

al Museo diffuso della Resistenza di Torino, in corso Valdocco 4/A.

La Giornata mondiale del rifugiato, indetta dalle Nazioni Unite, viene celebrata ogni anno il 20 giugno per commemorare l’approvazione, nel 1951, della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati (Convention Relating to the Status of Refugees) da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Il Museo intende dunque dar risalto a una giornata di grande significato per il calendario civile e pienamente consonante con la propria missione.

Per la sola giornata del 20 giugno, il Museo propone una temporanea reinterpretazione del proprio allestimento sostituendo parte dei contenuti abituali con nuove testimonianze odierne di rifugiati e persone che hanno vissuto la guerra, l’occupazione, il regime in momenti e luoghi più o meno lontani; i contributi, raccolti appositamente per l’occasione, sono distribuiti sui temi delle ‘stazioni’ del percorso museale: Vivere il quotidiano; Vivere sotto le bombe; Vivere sotto il regime; Vivere l’occupazione; Vivere liberi. Sul tavolo multimediale, i documenti abituali lasciano il posto ad alcuni video con riprese dall'alto di campi profughi e persone in fuga dal proprio Paese, nuovi luoghi/non-luoghi della guerra, della deportazione, della ricerca della libertà. Le proiezioni di documenti storici sulle pareti sono invece mantenute, creando così una sorta di cortocircuito. Il percorso riprende poi la narrazione originale del Museo concludendosi nella postazione Vivere la Costituzione, per ricordare come il processo democratico sia l’unica via possibile alla riabilitazione di una comunità libera.

I racconti sono proposti da un gruppo di nuovi cittadini presentatosi spontaneamente all'attenzione del Museo per offrire la propria collaborazione, grazie al coordinamento di Muna Khorzom e Ayoub Moussaid (Associazione LiberamenteConsapevoli).

Il museo lavora non solo per la comunità ma con la comunità. Il Museo considera i pubblici non solo come fruitori ma anche come co-creatori di contenuti, puntando sulla partecipazione e attivando energie, saperi, memorie in direzione di una società inclusiva e una cittadinanza consapevole.

Alle ore 18 è previsto un momento conviviale e di presentazione/saluto. Interverranno Alessandro Bollo (Direttore del Polo del ’900) e alcuni testimoni.

L’ingresso è gratuito.

Informazioni:
tel. 011-01120787 - e-mail progetti@museodiffusotorino.it
www.museodiffusotorino.it
Evento Facebook

20 giugno 2019

20 giugno. Giornata mondiale del Rifugiato

20 giugno, ore 14-22
Palazzo San Celso, corso Valdocco 4/A

In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato, il Museo propone una temporanea attualizzazione del proprio allestimento sostituendo parte dei contenuti con testimonianze odierne di rifugiati e persone che hanno vissuto la guerra, l'occupazione, il regime in luoghi e tempi più o meno lontani. Alle ore 18 è previsto un momento conviviale e di presentazione. 

Ingresso gratuito. 

Vai alla news >

20 giugno 2019

La tutela umanitaria alla luce dell’attuale normativa in materia di migrazione e asilo

20 giugno 2019, ore 17.30
Nichelino, Palazzo Comunale, Sala Mattei
 
Introduce e coordina:
Maria Gabriella Ramello
Assessora al Welfare, Pari Opportunità, Relazioni internazionali e Pace della Città di Nichelino
Vice Presidente della Federazione regionale piemontese dell'AICCRE
Intervergono:
Laura Martinelli
Avvocata, ASGI
Silvia Carola Gilardi
Volontaria, associazione Rainbow for Africa
Coordinatrice segreteria volontari progetto Freedom Mountain

22 giugno 2019

Cult Net 3 – Apericena di incontro culturale

Sabato 22 giugno 2019 dalle ore 20:00 alle 23:55

Per la terza volta a Casa Arcobaleno, ospitiamo il progetto #CultNet, ideato dalla coppia Fopeussi Jackye&Belliss, per promuovere lo scambio culturale intorno a un tavolo caloroso.
Le pietanze proposte sono tipiche della cucina camerunense, che in questo caso incontra i palati tipici italiani, tenendo conto anche di quelli più delicati. Il menu è #veganfriendly.

Dalle 19.30 è possibile accedere al buffet al prezzo di 6€.
Dalle 22.30, per chi volesse rimanere, è possibile portare un oggetto (vestiti e accessori) di cui si è disposti a separarsi: gli oggetti potranno essere scambiati con le persone presenti e il rimanente sarà devoluto in beneficenza.

Il progetto è in collaborazione con Casa Arcobaleno.

3 giugno 2019 - 5 luglio 2019

BANDO PER DIPLOMA DI SCUOLA SECONDARIA DI 2° GRADO

BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO A DONNE RICHIEDENTI ASILO O RIFUGIATE PER L’ACCESSO E IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA DI SCUOLA SECONDARIA DI 2° GRADO

Il bando è rivolto a donne richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale o umanitaria o casi speciali, domiciliate a Torino o nella prima cintura della città. E’ necessario avere già conseguito il diploma di scuola secondaria di 1° grado e essere iscritte o dichiarare di volersi iscrivere a un qualsiasi corso di scuola secondaria di 2° grado presso un istituto con sede nel Comune di Torino.

La domanda e i documenti richiesti devono essere consegnati a mano presso la segreteria dell’Associazione Almaterra in via Norberto Rosa 13/a (10152 Torino) negli orari di apertura, entro e non oltre il 5 Luglio alle h 13.00. E’ necessario partecipare ad un colloquio di gruppo di presentazione del progetto che si terrà Lunedì 8 Luglio 2019 alle h 14.00 presso l’Associazione Almaterra.

22 marzo 2019 - 7 luglio 2019

NOI… non erano solo canzonette”

In occasione della mostra "NOI... non erano solo canzonette" (Torino, Promotrice delle Belle Arti, 22 marzo - 7 luglio 2019), l'Istoreto ha progettato e organizzato cinque laboratori didattici per le classi in visita (scuola media inferiore e superiore): 
Le canzoni dei “giovani”
I consumi
L’emigrazione
Le “nuove” donne
La violenza politica (solo per la scuola media superiore)

Sotto la guida di due formatori i ragazzi accederanno in modo partecipato alle conoscenze di base utili a comprendere la mostra e riflettere sul rapporto tra il passato e il presente.
Per informazioni e prenotazioni dei laboratori:   011-5790095
"NOI... non erano solo canzonette"
Per saperne di più


Centro Interculturale
Divisione Servizi Culturali e Amministrativi, Area Cultura
Corso Taranto 160, Torino - Tel. 011.4429700 - Fax 011.4429729