Home»Mondi Lontani Mondi Vicini

Appuntamenti a Torino e in Italia

News RSS Preleva il feed RSS

Eventi di settembre 2020

16 settembre 2020

Due giorni, una notte

Proiezione del film
Due giorni, una notte
(Jean Pierre e Luc Dardenne, 2014)

Mercoledì 16 settembre 2020 | ore 21
Polo del '900, Cortile di Palazzo San Daniele
via del Carmine 14, Torino

Nell’ambito del progetto integrato del Polo del ‘900 Donne, genere, generazioni: il lavoro, i diritti e i linguaggi, coordinato dalla Fondazione Istituto Piemontese A. Gramsci, Fondazione Vera Nocentini e Istituto Salvemini in collaborazione con l’Archivio Cinematografico della Resistenza, prosegue la rassegna cinematografica Certain Women con la proiezione del film Due giorni, una notte (Jean Pierre e Luc Dardenne, 2014).

Sandra, operaia di una piccola ditta e vittima di una crisi depressiva, rischia il posto di lavoro. Anzi, l'ha già perso. Dietro i motivi economici e il taglio di una “unità lavorativa” si cela la voglia di liberarsi di una persona poco produttiva. Una decisione avallata perfino dal voto dei colleghi, istigati da un superiore e allettati da un bonus. Incoraggiata dal marito Manu, Sandra ottiene di rimettere al voto (questa volta segreto) la proposta; ha quindi due giorni e una notte per fare campagna a favore del proprio posto di lavoro, convincendo la maggioranza dei suoi colleghi a cambiare idea. In un viaggio tra vergogna e desiderio di riscatto, Sandra non soccombe, si rimette in gioco e la sua lotta la rinfranca.
Un film drammatico che riporta al centro della narrazione il tema del lavoro. Scritto, diretto e prodotto da Jean-Pierre e Luc Dardenne, ha ottenuto una candidatura agli Oscar, una candidatura a BAFTA, ha vinto un premio ai European Film Awards, due candidature a Cesar, due candidature a Critics Choice Award.

Prenota!

24 settembre 2020 - 27 settembre 2020

Torino Spiritualità 16 edizione Respiro 24-27 settembre

Dettagli
• È liberazione, sollievo, tregua. È vita. È profondo, è ampio, è lungo. È da riprendere, da trattenere, da regolare. È corto per un’improvvisa emozione. Può mancare. Può essere l’ultimo, e il primo. È il RESPIRO. E il ritmo del respiro è quello della nostra libertà.

• RESPIRO è il tema della 16. edizione di Torino Spiritualità, che torna dal 24 al 27 settembre 2020 per quattro giorni di riflessione attraverso l’incrocio di fedi, culture e religioni.

• Un tema che si immerge nell’oggi, nel presente segnato dall’emergenza Covid-19, per un festival che diventa occasione di approfondimento e incontro, crescita personale e scambio di idee mai alieno al mondo. Anche per questo il festival cambierà forma per vivere la cultura in modo diverso, ma ugualmente profondo e coinvolgente.

• Incontri diffusi in spazi non convenzionali per vivere la città.
• Itinerari urbani da fare insieme.
• Eventi online per tutt*.

• È nei mesi del lockdown che abbiamo capito che cosa significhi davvero respirare: la più automatica delle azioni è uscita dal cono d’ombra dell’abitudine.

• Respirare svela ogni piega del sentire umano: il respiro mozzato della paura, quello trattenuto dell’attesa, l’inspirazione rapida e secca della sorpresa, il fiato grosso della fatica, il soffio profondo del raccoglimento e della preghiera.

• E non è un caso se il respiro innerva tutte le tradizioni filosofiche e spirituali: è pneuma della grecità classica, è l’alito vitale che Dio insuffla nell’uomo, è il prana della tradizione indiana. Ma gemello del respiro è anche il passo duplice con cui conosciamo il mondo e lo elaboriamo: un’inspirazione, per portare il fuori dentro di noi, e un’espirazione, per restituire in visioni, parole e pensieri ciò che abbiamo preso.

• Torino Spiritualità / 24-27 settembre / RESPIRO •
è un progetto di Fondazione Circolo dei lettori, con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, FONDAZIONE CRT, Teatro Stabile Torino.

• Torino Spiritualità
È uno spazio privilegiato di riflessione. È la casa di quanti non rinunciano mai a farsi domande. È il luogo in cui cercare, lontano dalla frenesia di tutti i giorni, il significato profondo del nostro essere e del nostro tempo. Quattro giorni di incontri, dialoghi, lezioni e letture per crescere insieme, attraverso il confronto tra coscienze, l’incrocio di fedi, culture e religioni provenienti da ogni parte del mondo.

• Segui gli aggiornamenti su torinospiritualita.org

8 dicembre 2019 - 8 dicembre 2020

Mostra d’Arte ceramica a Torino del noto Maestro Elvio Arancio

22 opere selezionate dal Maestro verranno esposte nel corso della mostra “Arabesques” che si terrà a Torino dall’8 dicembre 2019 all’8 gennaio 2020 nella sala eventi del Centro Culturale Dar al Hikma, in via G. Fiochetto 15.
L’inaugurazione avverrà domenica 8 dicembre alle ore 16 con la partecipazione della “ Boeuf sur le toit”, band composta da 4 musicisti dell’orchestra di Paolo Conte.
“ Dopo tanti riconoscimenti internazionali ed esposizioni tenute nelle principali città del mondo, ho voluto rendere omaggio alla mia città con una mostra che vuole rappresentare un ponte artistico che unisce culture, simboli, e colori delle due sponde del Mediterraneo”, afferma Elvio Arancio

Scarica la locandina


Centro Interculturale
Divisione Decentramento, Servizi Culturali e Amministrativi
Giovani e Pari Opportunità
Area Cultura, Archivio, Musei e Biblioteche
Corso Taranto 160, Torino - Tel. 011.4429700 - Fax 011.4429729