Home » News - Eventi

Pietre d’inciampo Torino

29 maggio 2014 - 31 gennaio 2015

Pietre d’inciampo Torino

Il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, la Comunità Ebraica di Torino e il Goethe-Institut Turin stanno lavorando per portare a Torino le Stolpersteine di Gunter Demnig
Le “pietre di inciampo” (Stolpersteine) sono un monumento diffuso e partecipato ideato e realizzato dall’artista tedesco Gunter Demnig per ricordare tutte le singole vittime della deportazione nazista e fascista.

Stolpersteine è il primo monumento che sorge dal basso, con una diffusione di oltre 40.000 pietre d’inciampo in 1.100 località di 16 paesi, tra cui l’Italia, con pose a Roma, Livorno, Prato, Ravenna, Brescia, Genova, L’Aquila e Bolzano.

L’artista produce piccole targhe di ottone poste su cubetti della dimensione dei porfidi delle pavimentazioni stradali, che sono poi incastonati nel selciato davanti all’ultima abitazione scelta liberamente dalla vittima. Ogni targa riporta la dicitura “Qui abitava…”: il nome della vittima, la data e il luogo di nascita e quello della morte o della scomparsa. Ogni pietra rappresenta un eccezionale marcatore del territorio con una doppia valenza di conservazione e restituzione alla collettività della memoria storica.

Ad attivare la posa sono singoli cittadini, associazioni o istituzioni che possono fare richiesta di una specifica pietra di inciampo. Per portare anche a Torino le Stolpersteine di Gunter Demnig, di cui si prevede la messa in posa nel gennaio 2015, il Museo, in collaborazione con la Comunità Ebraica di Torino e il Goethe-Institut Turin, ha avviato un servizio di sportello che ha la funzione di fornire informazioni e raccogliere le richieste di committenza da inoltrare a Gunter Demnig. Lo sportello telefonico, che risponde al numero +39 346 9646238, è attivo ogni giovedì dalle ore 14,00 alle ore 18,00. Per tutti gli altri giorni si potrà inviare una mail all’indirizzo pietredinciampo@museodiffusotorino.it.

Pietre d’inciampo Torino è stato promosso dal Museo, dalla Comunità Ebraica di Torino e dal Goethe-Institut Turin. Hanno già aderito al progetto: ANED – Sezione di Torino, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, Associazione Amicizia Ebraico-Cristiana, Centro Internazionale di Studi Primo Levi, Coordinamento fra le Associazioni della Resistenza del Piemonte, Istituto piemontese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea “Giorgio Agosti”. Per assicurare la necessaria consulenza storico-scientifica, è stato istituito un Comitato scientifico, composto da studiosi e ricercatori

Il progetto è aperto all’adesione di tutti coloro – enti, associazioni, singoli cittadini – che desiderino farne parte per promuovere e diffondere l’iniziativa, con l’auspicio che, nel corso degli anni, si possa giungere a ricordare i nomi di tutti i deportati.

 

Maggiori informazioni sul progetto sono disponili on line nella pagina dedicata del sito del Museo: www.museodiffusotorino.it/pietredinciampo

Museo Diffuso della Resistenza,
della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà
Corso Valdocco 4/A – Torino
tel  +39 011 44 20 784
fax +39 011 44 20 790
www.museodiffusotorino.it

Dove

Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà
Corso Valdocco 4/a, Torino

Loading Map....

Centro Interculturale
Divisione Decentramento, Servizi Culturali e Amministrativi
Giovani e Pari Opportunità
Area Cultura, Archivio, Musei e Biblioteche
Corso Taranto 160, Torino - Tel. 011.4429700 - Fax 011.4429729