In primo piano

Segnalazioni e Notizie dal Centro Interculturale

  • VOCI DEL VERBO MIGRARE

    I sei appuntamenti tematici,che si svolgono dal 25 Marzo al 15 Maggio 2014, nelle giornate di Martedì o Giovedì, in orario 17.30 - 19.30 , presso la Sala Conferenze “Giovani di Utoya” di corso Taranto 160, sono rivolti ai cittadini interessati, a operatori sociali e culturali, animatori, volontari, insegnanti, educatori, studenti avranno un’impostazione antropologica e, attraverso approfondimenti e testimonianze, affronteranno temi inediti o ancora scarsamente esplorati dell’attuale dibattito sulle migrazioni come ad esempio la partecipazione politica dei migranti o i percorsi di vita dei richiedenti asilo e rifugiati dopo l’arrivo a Lampedusa.

    L’Italia, a lungo terra di emigrazione, è circa da trent’anni divenuto Paese d’immigrazione, sperimentando un’importante trasformazione della propria realtà in termini interculturali. La grave crisi economica degli ultimi anni ha tuttavia nuovamente invertito la tendenza, prosciugando i flussi dei nuovi arrivi e dando nuovamente il via a una nuova emigrazione di giovani italiani. In questa fase così delicata, appare fondamentale conoscere gli aspetti più rilevanti della storia recente delle migrazioni che hanno coinvolto il nostro paese e interrogarsi sui cambiamenti che si stanno verificando e che saranno ancora più evidenti nei prossimi anni.
    Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

    Apri la scheda del corso

    Il corso è stato realizzato in collaborazione con
    la Fondazione per la Cultura Torino
    e con il sostegnodi Banca Intesa Sanpaolo

    Logo_Intesa   Logo_FondazioneCultura

     

    Leggi tutto

  • VOCI DEL VERBO MIGRARE

    Giovedì 17 aprile, dalle 17.30 alle 19.30, il quarto appuntamento affronterà il tema  “Il prossimo anno a casa", dove si parlerà degli effetti che la crisi economica italiana degli ultimi anni ha avuto nell'allontanare un numero crescente di migranti dal nostro paese. Persone giunte in Italia da molti anni, che qui avevano costruito percorsi di vita e di lavoro, hanno perso il lavoro e hanno deciso di interrompere la propria esperienza di migrazione facendo ritorno nel paese d'origine. Una scelta attuata anche da molte seconde generazioni, cresciute in Italia ma senza una concreta possibilità di realizzazione ed occupazione, che scelgono come del resto tanti giovani italiani la via di una mobilità internazionale, rivolta verso il paese di provenienza della propria famiglia o verso paesi terzi. Dopo aver a lungo temuto l'arrivo degli immigrati, l'Italia si trova ora a fronteggiarne la fuga.
    Si parlerà di questi temi con gli antropologi Carlo Capello (Università di Torino) e Pietro Cingolani (FIERI), in occasione della pubblicazione del volume "Etnografia delle migrazioni" (Carocci, 2014).

    Il Centro Interculturale della Città organizza, dal 25 Marzo al 15 Maggio 2014, nelle giornate di Martedì o Giovedì, in orario 17.30 - 19.30 , presso la Sala Conferenze “Giovani di Utoya” di corso Taranto 160, il ciclo di incontri “Voci del verbo migrare”.

    I sei appuntamenti tematici, rivolti ai cittadini interessati, a operatori sociali e culturali, animatori, volontari, insegnanti, educatori, studenti avranno un’impostazione antropologica e, attraverso approfondimenti e testimonianze, affronteranno temi inediti o ancora scarsamente esplorati dell’attuale dibattito sulle migrazioni come ad esempio la partecipazione politica dei migranti o i percorsi di vita dei richiedenti asilo e rifugiati dopo l’arrivo a Lampedusa.

    L’Italia, a lungo terra di emigrazione, è circa da trent’anni divenuto Paese d’immigrazione, sperimentando un’importante trasformazione della propria realtà in termini interculturali. La grave crisi economica degli ultimi anni ha tuttavia nuovamente invertito la tendenza, prosciugando i flussi dei nuovi arrivi e dando nuovamente il via a una nuova emigrazione di giovani italiani. In questa fase così delicata, appare fondamentale conoscere gli aspetti più rilevanti della storia recente delle migrazioni che hanno coinvolto il nostro paese e interrogarsi sui cambiamenti che si stanno verificando e che saranno ancora più evidenti nei prossimi anni.
    Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

    Apri la scheda del corso

    Il corso è stato realizzato in collaborazione con
    la Fondazione per la Cultura Torino
    e con il sostegnodi Banca Intesa Sanpaolo

    Logo_Intesa   Logo_FondazioneCultura

     

    Leggi tutto

  • PROGETTO HOPELAND TORINO

    "Proseguono i corsi di italiano rivolti a immigrati con status di rifugiato, richiedenti asilo e beneficiari di protezione sussidiaria. I corsi si svolgono all'interno del progetto Hopeland, Sistema di Protezione per Richiedenti asilo e Rifugiati (S.P.R.A.R.), Co-Finanziato con il Contributo del Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell’Asilo del Ministero dell’Interno per gli anni 2014/2016.

    - Visita la pagina della galleria fotografica con alcune immagini di un'uscita formativa che ha visto i corsisti impegnati in un momento di scrittura creativa, ispirati dalla splendida cornice del Monte dei Cappuccini."

    - Apri la pagina del corso

     

     

    Leggi tutto

  • ISCRIZIONI ESAMI CILS

    Certificazione di italiano come lingua straniera - In collaborazione con l’Università per Stranieri di Siena

    Dal 1 al 24 aprile 2014 sarà possibile iscriversi all'esame CILS, sessione estiva del 5 giugno 2014

    Le iscrizioni si effettuano nelle seguenti modalità:
    - presso la sede del Centro Interculturale di C.so Taranto 160,
    - tramite raccomandata inviando la domanda di iscrizione completa di tutta documentazione richiesta,
    - inviando la documentazione via e-mail a: lorenzina.morena@comune.torino.it

    INFO:
    Per maggiori dettagli, vai alla pagina dell'esame CILS
    telefonare a Morena  011.4429702

    Per maggiori informazioni sulle modalità di esame CILS (prove, valutazione, punteggi) consultare il sito dell’Università per Stranieri di Siena www.unistrasi.it.

    Leggi tutto


Centro Interculturale
Direzione Cultura, Educazione e Gioventù
Corso Taranto 160, Torino - Tel. 011.4429700 - Fax 011.4429729